Username:   Password:   
   
   Ricette Bimby, Foto Ricette Bimby, Ricette Bimby Pane, Ricette Bimby Dietetiche, Ricette per Macchina del Pane, Italian Recipes in English, Grafica e Decoupage
Portale  FlashChat  Blog  Album  Gruppi utenti  Lista degli utenti  Cerca  FAQ  Guestbook  Pannello Utente  Registrati
 Messaggi Privati  Statistiche  Links  Calendario  Downloads  Commenti karma  TopList  Topics recenti  Vota Forum
>
Artrite reumatoide: fa la casalinga una malata su due
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Vai a:    
  Nuovo Topic   Rispondi Indice del forum » Bodyquisquilia Il corpo umano e le patologie     
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
imperatrice2

Super Club Quisquilia
Super Club Quisquilia




Sesso: Sesso:Femmina
Età: 44
Registrato: 03/10/05 13:27
Messaggi: 19606
imperatrice2 is offline 

Località: brescia
Interessi: leggere cucinare fare sport
Impiego: impiegta



italy
MessaggioInviato: Lun Ott 12, 13:48:33 Rispondi citando

MILANO - L'artrite reumatoide fa le sue vittime soprattutto fra le mura domestiche. Secondo i dati dell'Associazione Nazionale Malati Reumatici e della Società Italiana di Reumatologia, le italiane con artrite reumatoide sono circa 307.000; di queste, il 52 per cento (160 mila donne) sono casalinghe.

MOTIVI – Difficile se non impossibile capirne i motivi, che secondo Antonella Celano, presidente ANMAR, sono di fatto casuali: «L'artrite reumatoide non è una malattia professionale, non ci sono cioè elementi, nel lavoro della casalinga, che possano facilitare la comparsa della patologia. Crediamo che aver trovato molte malate fra le casalinghe sia dovuto tutto sommato al caso». Detto ciò, però, gli esperti tengono a sottolineare che anche per chi lavora a casa la malattia comporta difficoltà e costi sociali elevati. Si potrebbe infatti essere portati a credere che le difficoltà lavorative dei malati, di cui spesso si parla, si limitino a chi ha un impiego con busta paga: ma provate a pensare quanto può diventare complicato, con le articolazioni gonfie e doloranti, lavare i pavimenti o i piatti, fare una lavatrice o stirare. Compiti impossibili. E in Italia, dove il 30 per cento delle donne lavora in casa ed è la colonna dell'economia familiare, l'impatto di 160.000 casalinghe non più in grado di svolgere le loro mansioni non è indifferente. Senza contare il peso “privato” degli ostacoli posti dalla malattia.

COSTI – «La malattia cronica obbliga la persona colpita a modificare il proprio stile di vita e impegnare tempo ed energie per curarsi – dice Celano –. Le difficoltà di integrazione sociale sono enormi e i problemi non sono solo di carattere soggettivo, legati alla difficoltà di accettare la patologia, ma pure oggettivo: barriere architettoniche, fuori come a casa, ma anche accesso non sempre semplice alle terapie, liste d'attesa lunghe, poche strutture riabilitative, commissioni di invalidità ed esenzioni del ticket sono tutti elementi che rendono la vita dei pazienti una vera corsa a ostacoli. Anche se si tratta di casalinghe, benché a mio parere le donne lavoratrici siano perfino più penalizzate perché devono far fronte, in genere, al doppio lavoro fuori e dentro casa – considera Celano –. Devono muoversi per andare sul luogo di lavoro, devono trovare il tempo per le visite e le cure: tutte difficoltà che per le casalinghe possono essere leggermente meno pesanti».

LEGGE – Il pensiero di Celano va anche ai provvedimenti «anti-fannulloni», che rendono ancora più difficili le assenze per malattia (vera). Anche per questo l'ANMAR, assieme alle altre Associazioni che si occupano di pazienti con malattie reumatiche, ha promosso una proposta di legge sulle malattie osteoarticolari croniche e le malattie autoimmuni che lo scorso marzo è stata presentata al Parlamento dall'Onorevole Domenico Scilipoti. «La proposta di legge, che può essere consultata nella sua interezza sul sito dell'Onorevole Scilipoti e dovrebbe arrivare prossimamente in Commissione Sanità e Affari Sociali, prevede una serie di interventi per migliorare l'assistenza dei pazienti – riferisce Celano –. Ad esempio, la creazione di nuovi Centri specializzati per la diagnosi, la cura e la riabilitazione delle malattie reumatiche e nuovi criteri per le commissioni di invalidità. Tutti interventi che, speriamo, potranno facilitare la vita ai malati, siano essi lavoratori o casalinghe».
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Lun Ott 12, 13:48:33





Mostra prima i messaggi di:   
  Nuovo Topic   Rispondi Indice del forum » Bodyquisquilia Il corpo umano e le patologie     
Pagina 1 di 1

    

  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum
 



phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2001, 2012 phpBB Group