Username:   Password:   
   
   Ricette Bimby, Foto Ricette Bimby, Ricette Bimby Pane, Ricette Bimby Dietetiche, Ricette per Macchina del Pane, Italian Recipes in English, Grafica e Decoupage
Portale  FlashChat  Blog  Album  Gruppi utenti  Lista degli utenti  Cerca  FAQ  Guestbook  Pannello Utente  Registrati
 Messaggi Privati  Statistiche  Links  Calendario  Downloads  Commenti karma  TopList  Topics recenti  Vota Forum
>
Storia del gatto
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Vai a:    
  Nuovo Topic   Rispondi Indice del forum » L'amica degli animali     
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
imperatrice2

Super Club Quisquilia
Super Club Quisquilia




Sesso: Sesso:Femmina
Età: 46
Registrato: 03/10/05 13:27
Messaggi: 19606
imperatrice2 is offline 

Località: brescia
Interessi: leggere cucinare fare sport
Impiego: impiegta



italy
MessaggioInviato: Mer Lug 15, 10:27:57 Rispondi citando

Le origini del gatto
Per ritrovare gli antenati dei gatti dobbiamo risalire a circa 40 milioni di anni fa.
La scomparsa dei dinosauri permise ai mammiferi di continuare la loro evoluzione sulla terra. Con il termine mammifero si intende una classe piuttosto ristretta, animali vertebrati che possono regolare la loro temperatura corporea, che partoriscono piccoli ben formati e soprattutto allattano grazie alla presenza di mammelle.
Uno di questi mammiferi primitivi era il MIACIS. Questi viveva sugli alberi ed era in grado di muoversi liberamente tra di essi alla ricerca di cibo. I suoi denti erano adatti a dilaniare e strappare carne, la sua agilità lo rendeva un ottimo cacciatore.
Circa 10 milioni di anni fa si potevano distinguere due gruppi di Miacis: gli Holophoneus di dimensioni enormi e subito estintisi, e i più piccoli Dinictis, più adattabili alle condizioni ambientali, da cui discendono i nostri odierni felini; dal leone della savana al gatto domestico.
Oggi nel mondo vivono 40 diverse specie di felini, la specie del gatto domestico è quella che con l'aiuto dell'uomo ha sviluppato un numero di varietà maggiore rispetto a tutte le altre.

Il nome

Il termine gatto si pensa derivi dal tardo latino CATTUS, che a sua volta si crede derivi dall'egizio "qato", nell'alto Egitto viene, infatti, trovato il termine "qato" dopo la scritta "mau", molti secoli prima che il felino si diffondesse in Grecia, a Roma e in Gallia. E' quasi certo che si tratti di una radice comune: Sirico "qato", Tardo latino "cattus", Celtico/germanico "kath" e "kötr", Arabo "quett".

I gatti nella mitologia e nella religione

Dal punto di vista mitologico religioso il rapporto uomo/gatto nasconde un sottile legame esoterico. E' molto probabile che il gatto sia stato prima adorato e poi addomesticato. In Egitto, era venerata Bastet, divinità col corpo di donna e la testa di gatto, simbolo della vita, della fecondità e della maturità. Anche in Oriente si trovano simili divinizzazioni: in India da esempio c'è la dea Sasti, divinità felina anch'essa simbolo di fertilità e maternità.
Nell'antico Egitto il gatto era ritenuto un animale sacro e divino infatti, quando ne moriva uno, veniva imbalsamato e sepolto con ogni onore. Attraverso l' Egitto il gatto giunse nei paesi arabi, dove l'animale venerato era il cavallo, ben presto però anche il nostro amico felino entrò nelle grazie degli arabi e la sua fama eguagliò quella equina.

Maometto stesso possedeva un gatto, una stupenda femmina di nome Muezza: si narra che un giorno essa sonnecchiasse accanto al profeta, ed egli, dovendosi alzare preferì tagliare il lembo della sua "gellaba" sulla quale era sdraiato l'animale piuttosto che svegliarlo.
Anche gli Etruschi e i Romani conoscevano il gatto del quale apprezzavano i servigi sia come animale da lavoro che da compagnia.
Il periodo medioevale è stato sia per l'uomo che per il povero micio un epoca buia. Nella mentalità popolare i gatti, soprattutto se neri, erano considerati animali demoniaci al servizio di streghe e fattucchieri. I gatti subirono perciò sevizie e torture di ogni sorta, condividendo spesso il supplizio con i loro "padroni".
In Europa agli inizi del 1700, grazie alla diffusione oltre misura dei topi, i gatti vennero riaccolti con favore nelle case.
Nel 1800, poi, divennero popolari anche grazie alla ricerca scientifica applicata alla medicina che, studiando gli "animali portatori di malattie", ritenne di poter escludere da questi il gatto e cosi, questo magnifico felino, venne accolto anche nei salotti più esclusivi.

La domesticazione del gatto

E' quasi sicuro che nel periodo preistorico il gatto non fosse considerato un "animale domestico" infatti non sono stati trovati resti di gatti nei giacimenti preistorici.
L'uomo si accorse ben presto dell'utilità di talune specie animali ed iniziò così ad addomesticarle; quando ebbe inizio questo processo è difficile da stabilire, le più antiche testimonianze note di una cooperazione tra uomo e gatto risalgono a 4500 anni fa. Si sono infatti ritrovati gatti dipinti sulle pareti delle tombe, statue intagliate raffiguranti questi felini e resti di gatti mummificati.
Una cosa però va senza dubbio ricordata: sono stati i gatti a scegliere di vivere con l'uomo e non viceversa. Probabilmente attratti dalla quantità di topi e ratti che si radunavano attorno ai magazzini di cibo che l'uomo aveva imparato a costruire i gatti si unirono agli umani per combattere un nemico comune.
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mer Lug 15, 10:27:57






bucaneve

Super Club Quisquilia
Super Club Quisquilia




Sesso: Sesso:Femmina
Età: 52
Registrato: 27/09/06 11:27
Messaggi: 5691
bucaneve is offline 

Località: Trieste
Interessi: lettura, cinema
Impiego: legale



italy
MessaggioInviato: Mer Lug 15, 13:21:54 Rispondi citando

Interessantissimo!!! congrat congrat

_________________
MSN Messenger
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
  Nuovo Topic   Rispondi Indice del forum » L'amica degli animali     
Pagina 1 di 1

    

  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum
 



phpBB skin developed by: John Olson
Powered by phpBB © 2001, 2012 phpBB Group